Pescara-Lecce 1-1: Ancora una finale da incubo nega la vittoria

27.02.2021 15:46 di Redazione TL   vedi letture
Pescara-Lecce 1-1: Ancora una finale da incubo nega la vittoria

Ancora una volta i finali puniscono il Lecce che vede sfumare il terzo successo consecutivo con un guizzo nel finale di Busellato pareggia il gol della prima frazione di Maggio.

Corini sorprende tutti lasciando in panchina Marco Mancosu, al suo posto confermato Henderson mentre nel Pescara Tabanelli non convince Grassadonia che non gli concede una maglia da titolare. La partita è molto equilibrata, il primo tentativo, seppur velleitario da parte di Masciangelo che si perde sui cartelloni pubblicitari. Il Lecce risponde con un tentativo su calcio di punizione con Henderson si fa vedere dalle parti di Fiorillo che blocca la conclusione dello scozzese. Al 38’ l’incontro si sblocca con la prima rete in giallorosso di Maggio che sfrutta al meglio la torre di Meccariello e con il destro batte il portiere abruzzese.

Nella ripresa il Lecce ci riprova subito con ancora con Meccariello che in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo attacca il primo palo ma di testa non trova lo specchio della porta. All’ora di gioco abruzzesi pericolosi sul cross in mezzo di Dessena che viene deviato da Maggio, il terzino ex Fiorentina con il suo intervento rischia l’autorete. E’ un buon momento per i biancazzurri che si rendono molto pericolosi con il tentativo di Odgaard sul quale è straordinario Gabriel a dire di no e blindare la sua porta.  Nel finale il Pescara ci prova e riesce a trovare il pareggio grazie ad un gol di Busellato che è il più lesto ad intervenire sul pallone calciato da Macin. Un’occasione persa per il Lecce che vede sfuggire una ghiotta opportunità per accorciare la classifica.