Corini: "La A diretta? Dobbiamo migliorare per pensarci"

24.01.2021 17:37 di Redazione TL   vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Corini: "La A diretta? Dobbiamo migliorare per pensarci"

LA PRESTAZIONE – “Sicuramente sono state due settimane dove abbiamo fatto un lavoro di un certo tipo, che ci ha tolto brillantezza ma ci ha dato resistenza e quindi sapevo che ad inizio gara, come a Reggio, l’abbiamo pagata. Il cambio di sistema lo abbiamo fatto lavorando appena una settimana e lo abbiamo fatto contro una squadra che ha delle certezze costruite nel tempo. Noi non le avevamo quindi abbiamo dovuto gestire le risorse e la condizione recuperati all’ultimo. Lo spirito però è stato importante, così come lo sono stati i cambi, abbiamo recuperato con carattere e volontà e per me sono segnali molto importanti. Oggi siamo stati dentro con tante difficoltà ma alla fine è arrivato il carattere e anche la qualità”.

I GIOVANI – “Sono entrati bene, volevo più velocità e fluidità a centrocampo. Hjulmand  è sveglio ed è entrato bene. Sono felice di questo. Nell’ultimo anno il calcio è cambiato, oggi nel finale i nostri tifosi ci avrebbero dato qualcosa in più, questo per noi in certi momenti ci manca tantissimo. Il gruppo è unito e nei momenti di difficoltà trova la forza di rialzarsi”.

RODRIGUEZ -  “Si sta meritando spazio, ha tanta energia e grande capacità di spazio per fare male. Sta meritando la mia attenzione, se le risposte sono queste avrà più spazio perché se lo sta meritando. Oggi è stato determinante, e devo dire grazie allo staff medico per averlo recuperato”.

APPROCCIO – “Questa partita l’ha pareggiata tutto il gruppo squadra, tutti hanno fatto fatica per un’ora. Abbiamo fatto un girone tra il discreto e il buono, sono contento che finirà il mercato. Oggi però sono arrivati segnali confortanti”.

BILANCIO – “Dobbiamo alzare il livello se vogliamo pensare a qualcosa di diverso dai play off. Noi stiamo gestendo tante situazioni come l’inserimento di tanti giovani importanti. Abbiamo gettato le basi, la classifica dice che abbiamo 30 punti, se vogliamo la promozione diretta 60 non bastano e dobbiamo quindi alzare l’asticella. Vedremo cosa saremo capaci di girone di ritorno”.

FASE DIFENSIVA – “Abbiamo consolidato un atteggiamento contro una squadra che ci ha messo sotto stress. Abbiamo tenuto botta bene, se da questo livello possiamo migliorare possiamo recitare un ruolo importante”.