Una notte da branco per poter conquistare la vetta

27.11.2020 10:49 di Redazione TuttoLecce.net Twitter:    Vedi letture
Una notte da branco per poter conquistare la vetta

I primati temporanei contano veramente poco, ma aiutano il morale, la fiducia e mettono una grande pressione agli avversari che nella giornata di sabato sono chiamati a scendere in campo con la consapevolezza che dovranno fare obbligatoriamente risultato per ritrovare la loro posizione in classifica, da Verona perciò potrebbe arrivare un messaggio a Empoli e Salernitana che in questo momento precedono il Lecce, ma anche allo stesso Chievo che ha le stesse ambizioni dei salentini per questa stagione.

Anche per Eugenio Corini quella in terra veneta sarà una sfida  particolare, il tecnico infatti ha scritto le pagine più importanti della sua carriera, con i mussi volanti il tecnico lombardo ha collezionato 144 presenze da giocatore condite da 31 reti tra Serie A, B e Coppa Uefa, ma Corini ha avuto l'opportunità di guidare il Chievo non solo dal campo ma anche da allenatore adesso però è chiamato a batterlo per dare quel segnale ad un campionato che rispetto alle ultime stagioni sembra essere livellato verso l'alto in cui la lotta appare serrata. 

Al Bentegodi però il tecnico dei giallorossi sarà ancora in emergenza in difesa, dove gli unici due centrali a disposizione della sua rosa sono in campo. In porta ci andrà Gabrie, nonostante una settimana complessa, a destra spazio ad Adjapong che è in una condizione di forma straripante, in mezzo l'inossidabile coppia formata da Lucioni e Meccariello, mentre a sinistra c'è l'unico dubbio del pre-partita quello tra Calderoni e Zuta con il difensore italiano in vantaggio sul compagno di reparto. Il centrocampo non dovrebbe subire rivoluzioni quindi in campo ci saranno Paganini, Tachtsidis e Henderson. Dietro le due punte Coda e Stepinski ovviamente giocherà il capitano Marco Mancosu, il miglior uomo assist di questo campionato e l'uomo in più del Lecce.