Naufragio Lecce, il Pisa passeggia al Via del Mare

19.12.2020 16:05 di Stefano Sozzo   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Naufragio Lecce, il Pisa passeggia al Via del Mare

Partita senza storia al Via del Mare, dove il Pisa passa clamorosamente con un pesante 0-3 che impone una riflessione in casa giallorossa.

Corini e Lanna scelgono di lasciare in panchina Coda e Mancosu, al loro posto Listkowski e Falco che ritrova una maglia da titolare dal primo minuto. La partita parte subito nel peggiore dei modi, con Meccariello che lisca il pallone e permette a Soddimo di presentarsi da solo davanti alla porta di Gabriel che viene trafitto dal fantasista dei toscani. Il Lecce non riesce a riprendersi e sembra non esserci in campo e poco dopo arriva anche il secondo gol. Tachtsidis è in vacanza, Gucher se ne rende conto e prima gli ruba il pallone poi da venti metri fulmina l'estremo difensore giallorosso sotto l'incrocio. 0-2 in 18 minuti. Paganini potrebbe riaprila poco dopo ma dentro l'area di rigore non riesce a trovare lo specchio della porta da posizione favorevole. Il primo tempo scivola via in questo modo.

La ripresa si apre con due cambi tra le file giallorosse. Fuori Listowski e Tachtsids e dentro Coda e Mancosu. Al 54mo Simone Palombi tenta il tiro a giro da fuori, ma Gabriel respinge. Al 53mo Coda da posizione favorevole manda altissimo a due passi dalla porta. Al 59mo il tiro di controbalzo di Gucher viene deviato dall’estremo difensore dei salentini. Al 60mo il tiro a giro del capitano va fuori di pochissimo. Al 64mo Gabriel copie un nuovo miracolo su Vido respingendo il tiro a botta sicura e sul ribaltamento dell’azione, tocca a Perilli opporsi alla botta di Henderson dall’interno dell’area. Al 68mo i toscani chiudono la gara. Ripartenza pisana, Vido si invola sulla fascia, attende l’arrivo di Sibilli al limite che con un tiro imparabile trafigge per la terza volta Gabriel. Al 70mo il destro in diagonale di Pettinari viene respinto sulla liea di porta da De Vitis. Al 73mo il colpo di testa di Paganini su cross di Mancosu finisce sopra il montante. Al 76mo Meccariello nell’anticipare Sibilli rischia l’autogol, ma la palla, fortunatamente, termina fuori. All’80mo Coda, su traversone del capitano, tira al volo ma il pallone colpisce l’esterno della rete. Al terzo minuto di recupero il capitano prova a piazzarla ma la palla va fuori. Notte fonda per i giallorossi che decidono di anticipare di molto le vacanze e dopo tre pareggi consecutivi ritrovano la sconfitta. Il più brutto Lecce di stagione quello visto oggi. Quasi sempre dominato dall’avversario e con un Gabriel che ha evitato la totale umiliazione. Il turnover si rivela letale per gli uomini di Corini che solo dopo l’ingresso di Mancosu e Coda hanno iniziato a macinare gioco. Salentini traditi da errori individuali e ripartenze letali degli avversari. Martedì si torna in campo al “Mazza” di Ferrara nella sfida contro la Spal.