Lecce e Monza non si fanno male: pareggio a reti bianche al Via del Mare

04.01.2021 17:59 di Stefano Sozzo   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Lecce e Monza non si fanno male: pareggio a reti bianche al Via del Mare

I giallorossi si presentano con due novità, una in difesa ed una a centrocampo. Dentro dal 1’, Dermaku e Paganini. A differenza della distinta comunicata pochi minuti prima della gara, non c’è Balotelli a causa di un problema fisico accusato nella fase di riscaldamento. Parte bene il Lecce con un pressing alto telecomandato da mister Corini. Si lotta a tutto campo, infatti, al 7’, sono già due gli ammoniti da una parte e dall’altra: Mancosu e Bettella. Il Monza riesce a trovare la profondità con più facilità soprattutto dalla fascia di Zuta. Al 15’, Mancosu ci prova con un pallonetto da centrocampo, la palla esce fuori sopra la traversa. Al 17’, arriva il primo tiro verso la porta del Monza, a provarci è stato Barilla. Per infortunio, esce Paganini ed entra Majer. Ancora il Monza al 23’ con un tiro al volo di Boateng sparato alto sopra la traversa di Gabriel. Partita legnosa e piena di falli a centrocampo. Entrambe le squadre si rispettano e non lasciano spazi agli avversari. Al 35’, Barberis va al tiro al volo su una respinta della difesa leccese. Al 41’, il Lecce si rivede in avanti su un calcio di punizione. Palla tagliata al centro, tocco di Dermaku e per poco non arriva Coda per la zampata vincente. Arrembante il Lecce nei minuti di recupero. Palla di Mancosu al centro, la prende di testa Zuta che per poco non trova la porta. Finisce senza gol il primo tempo.

La ripresa comincia con gli stessi ventidue in campo. Il Lecce riparte con buon piglio riversandosi nella metà campo avversaria. Al 57’, buon cross di Adjapong dalla fascia, palla al centro dove spizza Henderson a lato del portiere. Al 59’, liscio di Donati sulla sinistra, la prende Coda che a ridosso della lunetta dell’area calcia a giro senza precisione. Il ritmo si è abbassato per via anche della stanchezza. Si fa vedere il Monza al 66’ con un colpo volante di Boateng da fuori area. Maric, da poco entrato, è bravo ad inserirsi e andare al tiro, Gabriel pare facile.  Prosegue il match senza grandi sussulti da ambo le parti. All’81’, è Listkowski, dopo una serie di scambi in orizzontale, ad andare al tiro docile tra le mani di Di Gregorio.  Spavento all’84’, gran palla di Barillà dalla fascia, Meccariello è strepitoso a togliere la palla dalla testa di Gytkjaer. Al 90’, arriva l’episodio impensabile qualche minuto prima. Bellusci arriva con la gamba a martello su Tachtsidis e l’arbitro, senza esitazione, caccia il cartellino rosso. Sugli sviluppi del calcio di punizione, ci prova capitan Mancosu, la palla va alta sopra la traversa. Al 94’, occasionissima per Dermaku. Il difensore albanese si gira rapidamente in area di rigore e calcia forte, la palla rasenta il palo. Non c’è più tempo, il risulta non va oltre lo 0 a 0.