Lecce calma e gesso in vista del Milan, la classifica ti sorride

08.10.2019 23:24 di Redazione TuttoLecce.net Twitter:    Vedi letture
© foto di Stefano Di Bella
Lecce calma e gesso in vista del Milan, la classifica ti sorride

Calma è gesso è un modo di uso comune, che deriva dal mondo del biliardo, dove prima di colpire la palla, si usa gessare la punta della stecca per avere maggiore attrito al momento dell'impatto e poter gestire eventuali effetti. Si tratta di frazioni di secondo che però possono cambiare le traiettorie, nel biliardo si gioca tutto per questioni di centimetri anzi millimetri.

Così come accade nel calcio, come i piedi di Gabriel che per pochi centimetri si sono staccati dalla linea in occasione del rigore parato ad Insigne. Sono i dettagli a fare la differenza ed è su quello che sta lavorando i tecnico giallorosso che per la partita contro il Milan spera di recuperare la migliore condizione dei suoi giocatori più importanti, primo fra tutti Babacar che contro la SPAL ha dato un saggio delle sue potenzialità. 

Ora però è il momento dell'onestà: guardando il calendario chi si sarebbe aspettato il Lecce a 6 punti in classifica dopo sette giornate? Dopo aver incontrato corazzate del calibro di Inter, Napoli, Roma e  Atalanta? I punti sono arrivati, ora bisogna pensare a stringere i denti nei due prossimi impegni in cui però potrebbero esserci delle sorprese: il Milan è protagonista in questo momento di una delle partenze peggiori della sua storia e contro il Lecce potrebbe avere delle difficoltà. Seppur più difficile anche la gara contro la Juventus potrebbe essere un passaggio importante, l'exploit contro le grandi in campionato sono nel DNA del Lecce e gli scherzi alla vecchia signora sono tra i preferiti del pubblico salentino che già sta sognando e freme per la messa in vendita dei biglietti.

Dopo la gara contro Cristiano Ronaldo poi comincerà un'altro campionato, fatto di gare abbordabili in cui sarà più probabile conquistare quei punti utili e necessari per avvicinarsi ad un traguardo che è nelle potenzialità della formazione di Fabio Liverani. Perciò calma e  gesso che il meglio deve ancora venire.