Furto Frosione, senza tirare strappa un pari al Via del Mare

12.12.2020 15:58 di Redazione TuttoLecce.net Twitter:    Vedi letture
Furto Frosione, senza tirare strappa un pari al Via del Mare

Corini sorprende un po’ tutti e cambia il Lecce, fuori Meccariello, Calderoni ed Henderson, prima panchina stagionale per lo scozzese e dentro Dermaku che rientra dopo due mesi, Zuta e Majer. Nel Frosinone non ci sono sorprese, Ciano non al meglio si accomoda in panchina con l’ex Tabanelli.

Dopo un buon avvio dei padroni di casa arriva l’episodio che cambia la partita, minuto 17 Adjapongo incrocia le gambe di Novakovich, per il direttore di gara è calcio di rigore, che dal dischetto Parzyzek non sbaglia lasciando di sasso Gabriel che continua a prendere rete per la decima gara consecutiva. 

Il Lecce non riesce a fare gioco e la partita risulta anche brutta perché nemmeno gli uomini di Nesta oltre, al rigore, non si sono mai fatti vedere nell’area salentina, fatta eccezione per un tiro di Bardi respinto senza problemi. Al 38’ termina la partita di Lucioni, che ha iniziato la gara con un taping installato sul ginocchio destro, al suo posto Biagio Meccariello. Quando il primo tempo sembra essere destinato a concludersi con il vantaggio del Frosinone, arriva il pareggio del Lecce: Mancosu pesca Adjapong libero sulla destra, il terzino è fortunato perché l’intervento di Zampano non è perfetto e permette al terzino dell’under 21 di firmare il primo gol in giallorosso mettendo il pallone con sul secondo palo dove Bardi non può arrivare.

Nella ripresa il Lecce inizia bene ma non riesce mai a farsi vedere dalle parti di Bardi. Corini sceglie di cambiare qualcosa al 55’ inserendo Falco e Henderson al posto di Paganini e Stepinski. Con gli innesti la squadra cambia marcia e dopo cinque minuti arriva il gol del vantaggio con Mancosu che è furbissimo a rubare palla a Bardi e mettere il pallone in rete. Al 69’ il Lecce potrebbe addirittura chiuderla ma la conclusione a botta sicura di Tachtsidis viene murata dalla difesa gialloblu. Corini pesca ancora dalla panchina e inserisce Calderoni e Listkowski. Al 78’ la prima parata della partita di Gabriel che alza sulla traversa un colpo di testa di Novakovich. Nesta in preda alla disperazione negli ultimi minuti inserisce anche Tabanelli ma a riportare le cose in parità ci pensa ancora Novakovich che si fa trovare pronto al posto giusto per intercettare un tiro sporco arrivato dal limite dell’area. In pieno recupero poi Bardi cancella l’errore commesso sul gol di Mancosu rispondendo da fenomeno ad una conclusione ravvicinata del capitano giallorosso. All’ultimo minuto episodio da moviola con Tachtasidis che viene toccato in area, per il direttore di gara non c’è rigore e chiude la disputa sul 2-2.