Troppa Lazio per il Lecce, ma il VAR ancora una volta è decisivo

10.11.2019 17:03 di Redazione TuttoLecce.net Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Troppa Lazio per il Lecce, ma il VAR ancora una volta è decisivo

Il Lecce attacca da grande squadra contro la Lazio ma in difesa balla troppo e Correa realizza la sua prima doppietta in A, vincono i capitolini ma i giallorossi hanno da recriminare per alcune decisoni arbitrali dubbie.

Liverani deve fare a meno di Filippo Falco, al suo posto c'è Babacar al fianco di Lapadula, nella Lazio Simone Inzaghi invece si affida alla collaudata coppia Immobile e Correa e proprio l'argentino si fa vedere dalle parti di Gabriel dopo pochi secondi di gioco impegnando l'estremo difensore giallorosso che poco dopo è impegnato da un bel destro di Luis Alberto che viene deviato in calcio d'angolo.

Al 4' il primo squillo del Lecce con Babacar che con il destro non riesce però ad impegnare un attento Strakosha, il duello si rinnova al 13' ad avere la meglio sul destro del centravanti senegalese  è sempre il portiere degli aquilotti ad esaltarsi; è però un buon momento per il Lecce che al quarto d'ora va vicinissimo al gol con Mancosu che da posizione interessante spara altissimo. La Lazio si fa vedere sugli sviluppi di un calcio d'angolo con un colpo di testa di Lulic che non inquadra lo specchio della porta. Alla mezz'ora però i padroni di casa passano: bella palla nello stretto in verticale di Luis Alberto per Correa che da dentro l'area di rigore supera Gabriel con un bel diagonale. Dopo il vantaggio la Lazio si spinge in avanti ma a trovare la via del gol è il Lecce al 39', con il solito Lapadula che da rapace, sugli sviluppi di un angolo tocca il pallone e lo mette alle spalle di Strakosha.

Nella ripresa il Lecce parte bene, obbligando il portiere laziale agli straordinari su un colpo di testa di Babacar che respinge con l'ausilio della traversa. Al 62' però passa la Lazio con Milinkovic Savic che sfrutta al meglio l'assist di Acerbi. Sempre il serbo però è protagonista pochi minuti più tardi che in area stende Mancosu. Per l'arbitro è rigore, dal dischetto va Babacar che sbaglia il secondo rigore in campionato, sulla ribattuta il più lesto è Lapadula, che però è in posizione di fuori gioco. Al'75 Var sempre protagonista con la segnalazione che concede il rigore alla Lazio per un tocco in area di Calderoni. Dagli udici metri Immobile batte Gabriel. Cinque minuti dopo dilagano i biancocelsti con il tiro di Correa che fulmina sotto la traversa Gabriel. Nel finale c'è gioia per La Mantia che realizza il suo primo gol che vale il 4-2 per il Lecce. Il risultato con cui si conclude l'incontro ma i giallorossi hanno da recriminare.