Coronavirus. Sospensione definitiva? Con quale norma? Accadde nel 1915

09.03.2020 10:46 di Emanuele Dell'Anna   Vedi letture
Coronavirus. Sospensione definitiva? Con quale norma? Accadde nel 1915

L’emergenza Coronavirus sta mettendo alle strette i campionati del calcio italiano in toto, a tal proposito l’Assocalciatori guidata da Damiano Tommasi ed il Ministro dello Sport Spadafora chiedono l’immediato stop con eventuale sospensione definitiva mentre dall’altra parte la Lega Serie A.

Domani si terrà un consiglio Federale straordinario: secondo il Corriere della Sera, le società sono sempre più preoccupate, c’è chi spinge per abbassare i toni e per una pausa di riflessione fino al 3 aprile, il giorno della scadenza decreto, bloccando così il campionato per le prossime due giornate: la fine della stagione verrebbe slittata, con inevitabile sovrapposizione con l’Europeo, anche quello fortemente a rischio, anche se per ora l’Uefa non prende in esame questa possibilità.

Cosa succede se il campionato venisse sospeso definitivamente?

Per determinare il vincitore dello scudetto, sarebbe indispensabile l’intervento dei vertici del calcio, per stabilire un provvedimento ad hoc per determinare chi conquista il titolo, chi si qualifica per le coppe, e chi retrocede in serie B.

Uno dei criteri potrebbe essere legato alla classifica dell’ultima giornata di Serie A ad essere completata, che per ora è la 24esima, prima del rinvio di Inter-Sampdoria. Ma in ogni caso al momento NON ESISTONO NORME IN MERITO, né nello statuto della Figc, né in quello della Lega di serie A.

E dall’Uefa vi è solo l’obbligo di comunicare una classifica per assegnare i posti nelle coppe europee. Lo scudetto, quindi, potrebbe anche non essere assegnato.

L'unico caso simile si verificò nel 1915, all'entrata dell'Italia nella prima guerra mondiale. Il campionato allora era diviso fra girone nord e centro-sud. Il primo aveva visto, fino a quel momento, prevalere il Genoa e il secondo la Lazio. La Figc, dopo la guerra, assegnò lo scudetto al Genoa perché si riteneva che le squadre del nord fossero a priori più forti di quelle del centro-sud. Retrocessioni?? ANNULLATE, poichè anche in quel caso non vi erano norme che prevedevano la sospensione definitiva del campionato.