Brescia sul velluto 3-0. Il Lecce questa volta non entra mai in partita.

14.12.2019 16:39 di Redazione TuttoLecce.net Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Brescia sul velluto 3-0. Il Lecce questa volta non entra mai in partita.

Liverani un po’ a sorpresa riuncina sia a Falco che a Farias e decide ci mandare in campo dal primo minuto la coppia La Mantia-Lapadula supportata da Shakhov. Nel Brescia Corini punta tutto su Torregrossa e Balotelli.

Come è oramai prassi il Lecce non parte con il turbo e il Brescia ne approfitta: al 6’ splendida imbucata sulla destra per Romulo che da dentro l’area di rigore impegna severamente Gabriel, attento e puntuale in uscita. Il primo quarto d’ora scorre senza particolari emozioni ma con due cartellini gialli per i salentini mostrati a Majer e Shakhov in poco tempo. Al 22’ il primo squillo di Balotelli che su calcio di punizione prova ad impensierire l’estremo difensore verde oro che ancora si disimpegna bene. Alla mezz’ora per la prima volta si fa vedere il Lecce con una bella rovesciata di Lapadula. Sul capovolgimento di fronte il Brescia passa in vantaggio con Chancellor che in area approfitta di un pallone sporco e realizza il gol dell’1-0. Ora mai sembra però un vizio quello di regalare un tempo agli avversari al 44’ Calderoni e Gabriel si addormentano su un pallone che stava per uscire, Sabelli invece ci crede e la rimette in mezzo dove Torregrossa quasi non ci crede e deposita in rete. Il primo tempo si conclude con l’ammonizione di Lapadula che farà saltare il prossimo turno al numero nove giallorosso. 

Nella ripresa Liverani sceglie di lasciare negli spogliatoi un deludente Shakhov e inserisce Filippo Falco. Il Lecce in campo non c’è e il Brescia continua a rendesi pericoloso con Balotelli che va vicino al bersaglio grosso, che colpisce però al 61’ con la rete di Spalek bravo a farsi trovare pronto dopo il bel lavoro di Torregrossa e Bisoli che ha confezionato l’assist. Intorno al 70’ il Lecce ha due opportunità per riaprire la partita prima con La Mantia che spara su Alfoso e poi con il neo entrato Babacar che da due passi, dopo un grande stop non riesce a gonfiare la rete. Non serve nemmeno la presenza di quattro punte in campo, i giallorossi sono capitati nella classica giornata no. Adesso testa al Bologna per chiudere bene un 2019 da incorniciare.