Barak: "Non sono ancora al top. Con la Spal conta solo vincere"

13.02.2020 15:50 di Redazione TuttoLecce.net Twitter:    Vedi letture
Barak: "Non sono ancora al top. Con la Spal conta solo vincere"

AVVIO DI STAGIONE. “Sono state due partite in cui abbiamo fatto molto bene. Contro il Torino se una squadra segna quattro volte è qualcosa di eccezionale. Abbiamo fatto due prestazioni di alto livello così come contro il Napoli. Speriamo di continuare così nelle prossime giornate. Per raggiungere la salvezza la strada è ancora lunga.

CONDIZIONE. “Contro il Torino negli ultimi 15 minuti ho sentito un po’ di affaticamento. A Napoli mi sono sentito molto bene. Mi serve soprattutto giocare, perché trovi il ritmo solo giocando. Sono contento di aver giocato due partite consecutive”.

I TIFOSI. “E’ stato bellissimo il ritorno a Lecce dopo la partita contro il Napoli era fantastico. Per noi loro sono come un altro giocatore per noi e mi auguro che sia così anche sabato contro la Spal”.

LIVERANI. “Lui non mi chiede nulla di particolare. Proviamo spesso degli automatismi che ci possono aiutare a gara in corso. Mi chiede di avere coraggio nelle giocate e di provare ad aiutare in entrambe le fasi”.

LA NAZIONALE. “Io sono pronto. La nazionale mi manca tantissimo, ho sempre nel cuore la mia nazione e la mia città. Nella mia città e nella mia nazione organizzo anche delle iniziative di beneficenza. Mi auguro che attraverso la maglia giallorossa posso ritrovare quella della nazionale”.

RIVINCITA. ”Qui ho sentito l’affetto della piazza. Io sono arrivato con grande umiltà non ho mai pensato di essere un grande giocatore. Sono qui per lavorare e per aiutare questa squadra, che mi può aiutare nel corso della mia carriera”.

L’UDINESE MASTICA AMARO. “Io rispetto questa piazza, non voglio parlare dell’Udinese e di quello che è stato detto su di me. Non sono ancora in condizione posso ancora crescere”.

IL MODELLO. “Io ho quasi sempre mezz’ala sinistra, così come a Lecce, Udine e in Nazionale. Nel corso della mia carriera ho ammirato Schweinsteiger, Iniesta, mentre oggi mi piace molto De Bruyne”.

COME SI PREPARA LA SPAL. “Dobbiamo scendere in campo con la stessa attenzione e la stessa umiltà. Sarà una partita difficilissima, in Serie A può succedere di tutto. Io ho in mente solo un risultato, la vittoria”.